25 febbraio 2012

Grazie Beyond!

Salve amici!

Vi scrivo dopo un venerdì sera di quelli che hanno lasciato il segno!. I nostri Beyond The River nella loro prima tappa Arzignanese hanno fatto il botto.

Ieri, 24 febbraio, è andata in scena infatti l’ultima tappa del “Devo andare a prendere my mamy lentamente tour”. Una tappa davvero entusiasmante al “Barbie Music Bar” dove i BtheR (e anche Squicy) hanno dato il meglio di se!.

Il “Sud” ieri sera è stato letteralmente conquistato, una chiusura perfetta di un Tour perfetto!. Ieri pensavo che non saprei cosa altro scrivere su i Beyond, di quanto non sia già stato scritto o detto e ora penso a Seba, penso a Boller, penso a Hammond, penso a Bene, penso a Salvo, penso a Matthew e mi viene in mente solo di ringraziare questi sei ragazzi che nel loro piccolo c’è l’hanno fatta!. Tre anni fa nemmeno si sarebbero sognati una data come quella di ieri sera, è invece tutto questo, passo dopo passo, data dopo data, è diventato realtà.

I Beyond the River hanno conquistato Arzignano e gli Arzignanesi, adesso si va avanti verso nuovi obbiettivi e verso nuove tournè!.

Alla ricerca di nuove conquiste…

Alla prossima!

W l’Atletico & W i Beyond The River.

Con onore

Il Vice-Presidente
Mecenero Mirco
 


Tag: , , , , , , ,

  • http://www.facebook.com/elisamaria.ferrari Elisa Maria Ferrari

    la scena più divertente è stata vedere Squiccy che si lamentava per la prugna finita, ed Omo che imprecava: “(bestema de rito), na bottiglia de prugna la me dura 3 setimane de solito!! rivè valtri e non la xè durà un’ora!!!”

    ahahahahahah indimenticabile !!!!

  • Anonimo

    Teo, Bene, Salvo, Seba, Boller, Hammond,
    grazie del vostro…
    …Rock and roll !!!!

  • http://www.mecdesigner.com Andrea Mecenero

    Thanks BtheR. Voio la replica!!

  • Matthew

    Grazie mille a tutti voi per la sempre numerosa presenza e per il supporto per questa conquista del sud….
    Ora un pò di riposo dopo questa faticosa tournée, anche perchè il Boiler non ha più commissioni da fare per sua mamy ….
    E come sempre, sempre Alta …